Twitteratura il Sole 24 ore


Lucidi, ironici, nulla di superfluo.

Nella logorrea che ghermisce ogni istante della modernità, dal grande Fratello a facebook, il miniracconto è un’oasi felice, che si staglia ironicamente sul rumore di fondo della vacuità mediatica…. Chi sa scrivere un racconto di queste dimensioni, sa anche alcune cose fondamentali. Per esempio che la vita è breve, che è radiosamente e sconsolatamente semplice.
… La concisione diviene allora espressione di uno stoicismo. Infatti l’acido con cui vengono incise queste storie è quello della morte, che la modernità nasconde con cura dietro una cascata di parole. ” Imbrogliami – mi disse – come fare te lo dico io. Non gli chiesi il perchè. Ora lo so. Ma non mi serve più. Sotto un buon metro di terra” ( Andrea Masotti ).

Dice un moralista francese: Joseph Joubert, “Quando non esisteranno più biblioteche e pochi libri saranno risparmiati, si nasconderanno forse i più piccoli, quelli cioè che conteranno, nel minor numero di parole, la maggior sapienza: come in un incendio, in un saccheggio o in una fuga, si mettono prima in salvo i diamanti”.

Giuseppe Scaraffia 22/11/2009.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli di stampa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...