Quando avevo undici anni


Con i supereroi era tutto molto chiaro. Ogni conflitto tra buoni e cattivi era solare, evidente, indipendente da ogni spiegazione.
Se il costume dell’Uomo Ragno poteva generare qualche inquietudine, i suoi nemici erano ben peggio; ricordo che la faccia verde e deforme del suo acerrimo rivale, Goblin, mi tolse il sonno per qualche notte.

Dai punti di vista particolarmente interessanti degli undicenni di differenti generazioni, riaffiorano scorci di vita degli ultimi quattro decenni del secolo scorso e con la lettura si ritrova un’epoca di cambiamenti profondi, di mutamenti di valori, di contrasti sociali, che ha caratterizzato le esistenze di molti.

Racconti di Rosalia Messina, Maria Alberta Fiorino, Andrea Masotti, Trap, Giuseppe Pavich, Lucia Sallustio, Annamaria Trevale, Andrea Bonvicini, Ippolita Cassisa, Stefano Mascella, Alberto Caprara, Daniela Rindi, Giovanna Astori, Francesca Violi, Vanessa Banfi, Arianna Lattisi, Diego Di Dio.

SCUSI SIGNORE

– Scusi, signore: posso sedermi qui, nel posto vicino al suo?
– Certo che puoi, è libero. Sei tu, vero? Il ragazzino con la frangetta e la cravattina sulla camicia chiara, ti si vede poco, con gli occhi bassi, defilato e parzialmente coperto dal compagno di scuola più estroverso che sorride in prima fila. Mi ricordo bene di te, sai?
– Io, signore, credo di non conoscerla.
– Non sogni. Non hai girato la maniglia della seconda porta. Quella che nessuno desidera schiudere. Quanto siamo diversi. Non puoi immaginarlo. Tu l’ultimo nella foto di classe, ma pieno di speranza. Tanta che me ne è rimasta un po’. Sei tu. Sono io. La casa dove abiti è in bianco e nero come la foto della classe: quarto piano senza ascensore, stanze semivuote, silenzio, le nonne che cucinano, termosifoni che nelle sere d’inverno sprizzano acqua nerastra. Un terrazzino di cemento si sporge a guardare un piazzale di ruderi. ( continua )A seguito il booktrailer:
Quando avevo undici anni

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in antologie, narrativa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...