Silloge Recensione di Leonardo Selvaggi


Leonardo Selvaggi è nato a Grassano (MT), residente in Torino, dirigente superiore del Ministero per i Beni Culturali. Scrittore, poeta, saggista, ha ottenuto numerosissimi premi. Tra le sue opere in versi e in prosa si ricordano: Le ombre (1955); Diario poetico (1964); Frammenti (1970); Desiderio di vivere (1974); Venti di anni di poesia (1975); La transizione (1978); Lo sradicato e altri scritti (1986); Pagine di un anno (1988); Le radici dell’essere (1990); L’ultimo dei romantici (1991); La croce caduta (1993); Le feste degli altri (1993); Il mattino dell’ufficio (1933); Franti pensieri d’autunno (1994); Immigrato a Torino (1995); Poesie in due tempi (1996); Eterne illusioni (1997); I giorni del baratro (1998); Realtà e poesia (1998); Stimolazioni e colloqui (1999); Francesco Lomonaco (2001); Saggi sulle “poesie” di Ferruccio Brugnaro (2001); Le ultime pagine del duemila (2001); Lontano è il tempo della notte (2001); Andrea Bonanno pittore e saggista dell’uomo nella sua essenzialità primordiale (2002); L’amore sopra il precipizio (2002); Vita e pensieri (2002); Poesia nella tempesta (2002); Nicola Festa il classicista sommo della Basilicata (2002); I tempi felici (2002); L’altra valle (2003); L’anima e gli echi lontani (2003); Il divorzio e l’amore (2003); La poesia di Carmine Manzi nella sua ultima evoluzione (2003); Il nostro tempo (2003); Alle fonti dell’essere (2003).Collaboratore di importanti testate editoriali, ha curato sei Antologie di Poesia contemporanea. Il Centro di Studi e Ricerche “Mario Pannunzio” gli ha conferito il Premio speciale del Presidente della Repubblica per la letteratura 1988. Il 3 giugno 1989 gli è stata conferita l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “ Al merito” della Repubblica Italiana.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli di stampa, critica letteraria, Le mie recensioni, poesia, scrittura. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Silloge Recensione di Leonardo Selvaggi

  1. ANNA SELVAGGI ha detto:

    leonardo selvaggi ha il mio stesso cognome. mi piacerebbe poter comunicare con lui. grazie
    anna selvaggi
    matera

  2. Andrea ha detto:

    Gentile Anna, tramite il diretttore della rivista letteraria Pomezie-Notizie, ho recuperato l’indirizzo che mi chiedi. Preferisco inviartelo tramite e-mail privata.
    Andrea M.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...