Il canto della terra di Vladimir Vysotsky


Il canto della terra

Ma perchè questa terra oramai
non potrebbe più accogliere un seme?
Perchè mai dar per morti i vivai?
No, vita e terra respirano insieme.

Impedire i suoi parti non puoi
perchè e come respingere il mare
non è in cenere e non lo sarà mai
no, è annerita dal troppo dolore.

E’ squarciata da ogni trincea
dai crateri di bombe è ferita
i suoi nervi in questa odissea,
tormentati rimangono in vita.

Nell’attesa lei sopporterà
non pensare che sia mutilata
e nell’antica sua tonalità
canterà la sua eterna ballata.

Risuonando lei soffoca i suoi
pianti sordi e nasconde i suoi mali
la terra è l’anima e tu non puoi
calpestarla con i tuoi stivali

ma chi ha detto che è morta ormai?
No, la terra si è solo nascosta…

© Sergio Secondiano Sacchi. Traduzione, 1992 – cantata da E. Finardi

Vladimir Vysotsky: ufficialmente un grande attore.
In verità uno straordinario poeta, ma i cui versi non vengono stampati perché censurati dalle autorità sovietiche. E quindi Vysotsky viene obbligato a imbracciare la chitarra e cantare, cantare, cantare per far passare le sue parole di orecchio in orecchio per tutta l’URSS.
Grazie a cassette registrate fortunosamente, la voce profonda, infiammata e dolente di “Volodja” Vysotsky diventa la voce di tutti coloro che si oppongono e dissentono dal conformismo di regime.
Come De Andrè, cantò i perdenti che non si arrendono, gli sconfitti indomiti, gli idealisti disillusi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia, testi di canzone d'autore. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...