Litighiamo, ti va?


irmas_hilton_09

Litighiamo, ti va?

“Non è vero che sono egoista. Non ho sonno perchè mi va di leggiucchiare un Mandrake o ascoltare la radio. Violet andrebbe a letto con le galline, così la mamma dice che è più brava e le dà una fetta di torta. Sì, preferisco la gonna a fiori” sbottò Daisy “che indossare quei grembiuloni da scolara di campagna, cuciti da nonna Rose. Poi Violet spiffera, brutta smorfiosa: Daisy non voleva, fa i capricci, non fa contenta nonna Rose. Mi senti, vero, Violet?”

“Dove credi che sia, scema, tanto lontano? Se potessi…”

“Se potessi… Chi è più scema? Non sei contenta anche tu se ci regalano la gonna a fiori, o ci portano al cinema a vedere Rodolfo Valentino? Non lo baceresti, Violet?”

“So che non potrò mai farlo. Mi viene da piangere. Chi ci vuole noi due?”

“Sei proprio una stupida, Violet. Lasciamelo guardare. Girati dall’altra parte.”

“Girati, svegliati, alzati. Credi di comandare sempre tu.”

“Sono stanca di tirami dietro una come te. Protesti e basta. Guarda che ti do uno schiaffo! “ e tentò di colpirla, ma il volto della gemella siamese, alle sue spalle, era irraggiungibile.

“Ha ha. Cilecca!”

“Se mi alzo sulla punta dei piedi, e spingo…”

“Stupida!”

Daisy si buttò indietro:“Ti faccio cadere sulla faccia!”

Caddero. Violet cercò di proteggersi con le mani, ma il peso di Daisy sulla sua schiena non le permise di evitare che il viso sprofondasse tra l’erba e i sassolini della stradicciola che attraversava il cortile. Cercò di girarsi ma sopra Daisy scalciava in aria e rideva come una pazza e non poteva liberarsi. Sputò la saliva e la polvere che le imbiancava le labbra. Si guardò intorno singhiozzando, a pochi centimetri c’era una coccinella appoggiata su una margheritina. La toccò e la coccinella cadde, rovesciata com’era zampettava inutilmente. Il sole lambiva con un fiume giallo il prato stupendo di maggio.

“Daisy, sai che non si sta male qui nel prato. Tu mi fai calduccio e io mi schiaccio un pisolino finchè arriva la mamma” disse pizzicandole una coscia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in narrativa, racconti, scrittura. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Litighiamo, ti va?

  1. frankspada39 ha detto:

    Caro Andrea, non litigheremo per una copia tutta sua già in viaggio, vero?
    Cordialità siamesi.

    • Andrea ha detto:

      Non c’è sorpresa più gradita di quella che il mio gemello siamese ha spedito a mia insaputa dall’ufficio postale, anzichè consegnarmelo in mano.

      • frankspada39 ha detto:

        L’italo-friulano, triangolante una trasferta aeroportuale, sarà in vetrina il 14 marzo – confido nel suo sorriso per l’autobiografia concisa, caro Andrea 😉
        Buona domenica.

      • Andrea ha detto:

        Buongiorno Frank, ho sguinzagliato un paio dei miei scagnozzi, uno dei quali fornito di vistosa lente di ingrandimento, ma non hanno trovato indizi sul 14 marzo, gioved, serata libera per visitare le vetrine.

        un caro saluto

        Andrea

        Il giorno 03 marzo 2013 08:52, andrea masotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...